This website or third-party tools used by this we use cookies necessary for the operation and useful to the purposes described in the cookie policy.
By closing this banner, scrolling through this page or by clicking any element its consent to the use of cookies. For more information CLICK HERE

Il POR finanzia IDesk, progetto presentato da Innovaway in collaborazione con il centro di ricerche ICAR-CNR

Il POR finanzia IDesk, progetto presentato da Innovaway in collaborazione con il centro di ricerche ICAR-CNR

Il Programma Operativo Regionale del FESR/FSE per il periodo 2014-2020, adottato dalla Commissione europea il 21 ottobre 2015, concorre alla realizzazione della strategia Europa 2020 per una “Crescita Intelligente, Sostenibile e Inclusiva”.

L’articolazione del POR Calabria 2014 – 2020, che prevede la compartecipazione del FESR e del FSE, è la seguente: Promozione della Ricerca e dell'innovazione, Sviluppo dell’Agenda digitale, Competitività dei sistemi produttivi, Efficienza energetica e mobilità sostenibile, Prevenzione dei rischi, Tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale, Sviluppo delle reti di mobilità sostenibile, Promozione dell’occupazione sostenibile e di qualità, Inclusione sociale, Istruzione e formazione, Capacità istituzionale, Assistenza Tecnica. Il Programma usufruisce di uno stanziamento di 2.378.956.841 euro, di cui 1.784.217.631 euro di fondi Ue.

I settori interessati sono: Industria, Turismo, Commercio, Costruzioni, Audiovisivo, Servizi, ICT, Trasporti, Energia, Pubblica Amministrazione, Sanità, Cultura, Sociale - No Profit - Altro, Farmaceutico, Alimentare.

Innovaway ha partecipato al Programma Operativo Regionale con il progetto iDesk.

Il progetto iDesk ha avuto inizio a febbraio 2017 e terminerà ad agosto 2019: iDesk è un sistema integrato che sfrutta il know-how della knowledge base dell’organizzazione per:

- la profilazione dinamica e l’analisi comportamentale degli utenti di un service desk;
- l’analisi interpretativa delle e-mail finalizzata alla classificazione dei ticket;
- l’elaborazione semantica dei trouble ticket;
- la produzione di automatismi in grado di produrre risposte pertinenti e veloci.

L’adozione di questo sistema integrato consente l’efficientamento dei processi classici dell’ITSM. E ‘attesa una riduzione dei tempi di risposta poiché il ticket viene aperto solo quando tutte le informazioni necessarie per la risoluzione sono disponibili per l’operatore, con conseguente abbattimento dei costi.

Gli automatismi di risposta consentono all’utente finale di ricevere risposte pertinenti e veloci prima ancora dell’intervento dell’operatore. Inoltre, migliora il rapporto con l’utente grazie all’individuazione dell’operatore più indicato per la risoluzione della problematica, in base a criteri predeterminati quali l’essere già stato in contatto con quello specifico utente oppure l’essersi già occupato di quella specifica problematica.